Il subentro nell’appalto di un nuovo appaltatore: il labile confine tra cambio di appalto e trasferimento di ramo d’azienda

Il subentro di un nuovo appaltatore nei servizi svolti a favore del committente è un momento di particolare criticità nel quale si confrontano (meglio, si scontrano) gli interessi, spesso mutevoli e contrapposti tra loro, dei lavoratori impiegati nell’appalto, dell’azienda uscente, di quella subentrante e dello stesso committente. L'analisi dell'avv. Ezio Moro, giuslavorista del Foro di Torino

905 visualizzazioni

errore