Furti in negozio, come SafePay di Gunnebo protegge il denaro

La notte tra il 7 e l’8 giugno scorso è avvenuto un tentativo di furto al punto vendita di via Newton a Roma della catena GESPAC. Il furto non è andato a buon fine in quanto il negozio era dotato di casse SafePay SCL 20 di Gunnebo con sistema di macchiatura delle banconote, entrato in funzione quando i ladri hanno tentato di asportare la valigia che contiene il denaro.

118 visualizzazioni

L’evoluzione della vigilanza nel dopo pandemia: l’esempio di CIVIS SpA

"La parola d’ordine di CIVIS per il 2020 sarà “COERENZA”, una coerenza tra ciò che siamo e come veniamo percepiti", afferma Marco Galliani, Presidente di CIVIS SpA, uno dei principali operatori a livello nazionale, nell'intervista sugli effetti della pandemia sulla vigilanza privata e sulle prospettive per il futuro che "appartiene a chi saprà cogliere le opportunità di business in modo serio e responsabile".

323 visualizzazioni
  • Con SafeStore Auto il robot aiuta la banca e i suoi clienti

    Il sistema robotizzato di cassette di sicurezza che Gunnebo ha presentato in Italia nel 2019 è molto apprezzato dal sistema bancario. Come spiega Paolo Saronni, Senior Key Account Manager di Gunnebo Italia SpA, i maggiori vantaggi percepiti sono l'ampliamento della fruibilità del servizio per i clienti finali, la rapidità del ritorno dell'investimento e l'immagine innovativa della banca.

    100 visualizzazioni
  • AXIS Occupancy Estimator per la gestione in tempo reale di accessi e assembramenti in luoghi chiusi

    AXIS Occupancy Estimator è una soluzione smart per acquisire in tempo reale dati e statistiche sul numero di persone presenti fisicamente in un dato spazio. In questo particolare periodo storico, fornisce ai gestori di attività commerciali, oltre che all’industria dei servizi, un valido supporto alle procedure quotidiane di emergenza, aumentando l'efficienza e la sicurezza operativa.

    117 visualizzazioni
  • Il piccolo, grande mondo della sicurezza e la “diversa normalità”

    Quale sarà la “diversa normalità” nel futuro della filiera della sicurezza fisica italiana che, tra tecnologie e servizi, occupa 200.000 lavoratori e fattura 10 miliardi di euro? Secondo gli analisti, dopo gli scossoni da coronavirus ci sarà una dura selezione, dalla quale sopravviveranno le aziende più robuste sul piano finanziario e più veloci a trasformarsi per cogliere nuove opportunità.

    81 visualizzazioni

errore