vigilanza & dintorni

Istituti di vigilanza, ultimatum di Gabrielli sulle certificazioni


L'intervento del Capo della Polizia Franco Gabrielli consegue ai risultati dell'indagine condotta dal Ministero dell'Interno sul livello di adempimento all'art. 6 del DM115/2014. Secondo i dati resi pubblici, a distanza di quasi tre anni dalla sua entrata in vigore, solo 393 istituti di vigilanza su 1367 hanno conseguito la certificazione, pari al 28,74%. Anche considerando gli operatori che hanno comunicato di aver attualmente in corso il procedimento di certificazione, il totale non supera ad oggi il 40%.

La circolare stabilisce che i prefetti dovranno intimare agli istituti di vigilanza inadempienti di produrre la certificazione entro un termine compreso tra 40 e 60 giorni; alla scadenza di questo termine senza l'esibizione della certificazione, verrà incamerata la cauzione e decorreranno ulteriori 120 giorni per regolarizzare la posizione, prima della definitiva revoca della licenza. Vengono previsti percorsi diversi in relazione al fatto che la licenza sia stata rilasciata prima o dopo il 2 settembre 2014.

L'avv. Claudio Moro, vice presidente ANIVP, ha commentato: "L'intervento del Capo della Polizia mette la parola fine ad una vicenda diventata intollerabile, da noi più volte denunciata. Con questa circolare, il Ministero detta tempi e interventi chiari. Chi è certificato o si mette in regola, continuerà ad operare, gli altri resteranno fuori".

ANIVP offre da tempo il supporto alle società per il corretto adeguamento; chi volesse informazioni in merito può contattare la Segreteria :

Per ulteriori informazioni:
A.N.I.V.P. - Segreteria Generale
10121 Torino - C.so Vittorio Emanuele II, n. 80
Tel.: 011-545642 - Fax: 011-5130812 - email info@anivp.it

 

Leggi la circolare cliccando qui sotto:

DOWNLOAD PDF

Iscriviti alla newsletter

Securindex ti informa!

0
1
1
2
2
3
3
4
4
1
4
2
4
3
4
4
4
5
5
6
6
7
7
8
8
9
9
10
10
11
11
12
12
13
13
14
14
15
15
16
16
17
17
18
18
19