Sistemi di videosorveglianza

Con il termine videosorveglianza si intende “l’attività di vigilare un luogo o un bene fisico, tramite l’utilizzo di telecamere strategicamente posizionate in grado di riprendere immagini e assicurarne la trasmissione a distanza”.

Le telecamere di videosorveglianza sono impiegate in particolare per controllare luoghi esposti ai reati predatori come banche, gioiellerie, farmacie, musei, oppure per motivi di ordine pubblico in strade, stazioni ferroviarie, stadi ed altri luoghi sensibili. Con le telecamere viene controllato il traffico nelle città e nelle strade, si possono leggere le targhe degli autoveicoli per elevare contravvenzioni (eccesso di velocità, attraversamento di incroci con semaforo rosso, ecc.), gestire gli ingressi nelle aree ZTL e nei parcheggi, addebitare pedaggi. Le telecamere possono venire impiegate per scopi di Safety, come il rilevamento del principio di incendio, il controllo di lavoratori isolati (lone worker), il monitoraggio di infrastrutture (gallerie, linee ferroviarie, funivie) e di impianti industriali ed altro ancora. Le immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza si possono visionare in diretta streaming ed archiviare in appositi registratori o su Cloud per esami successivi, ad esempio a fini investigativi per identificare gli autori di una rapina oppure per ricostruire un incidente automobilistico o altri eventi.

Con la diffusione della tecnologia digitale (over IP) e l’abbassamento dei costi di produzione, le telecamere vengono abbinate sempre più spesso agli impianti antifurto anche nelle abitazioni private, consentendo ai proprietari di vedere a distanza in diretta chi è entrato in casa e, se si tratta di ladri, di avvertire le Forze dell’Ordine potendo poi fornire la registrazione delle immagini riprese.

Due fattori importanti da sapere prima di installare una telecamera

Le telecamere over IP sono oggetti in rete (IoT) e, pertanto, i loro indirizzi internet sono accessibili anche da terzi. Cambiare subito la password di accesso alla telecamera, soprattutto se l’acquisto è stato fatto online (si consiglia di cambiarla in seguito e con frequenza).

Le immagini delle persone sono “dati personali” e, pertanto, devono venire rispettate le regole della privacy da chiunque installi una telecamera che riprende persone estranee.

Non è possibile:

Installare una telecamera fuori dalla porta di un appartamento in condominio, che riprende il pianerottolo e il passaggio di altri condomini

Usare un videocitofono che riprende anche le persone che camminano sul marciapiede

Riprendere con telecamere i clienti all’interno di un negozio, se non garantendo la loro privacy

Impiegare telecamere in qualsiasi luogo di lavoro (negozi, laboratori, officine, magazzini, uffici ecc.) senza aver prima ottenuto l’autorizzazione dalla Direzione Territoriale del Lavoro (DTL)

Dal momento che anche le telecamere in appartamento sono esposte agli attacchi cyber e le sanzioni in materia di privacy sono molto elevate, consigliamo di evitare il “fai da te” e rivolgersi ad un installatore professionista qualificato.