La digital transformation della filiale bancaria. L'intervento di Citel a Banche e Sicurezza

Milano, 23 maggio 2018 - La Digital Transformation della filiale bancaria associata all’evoluzione delle tecniche per la sicurezza fisica è stato il tema sviluppato da Nils Fazzini, consigliere delegato di Citel spa nel corso del Convegno Banche e Sicurezza organizzato da ABI a Milano il 22 e 23 maggio.

Questo tema è stato affrontato da Fazzini constatando anche che è "ormai possibile e necessario adottare definitivamente i paradigmi e la terminologia dell’informatica professionale anche per la sicurezza fisica, alla luce del processo di informatizzazione in atto da tempo presso alcune grandi banche: quello che, con il coinvolgimento di Citel, ha portato al crollo verticale della rapina in banca negli ultimi anni."

Le soluzioni di Citel per la mitigazione del rischio e del danno della rapina accompagnano infatti da oltre 20 anni le principali Banche nella sicurezza fisica delle filiali italiane, di pari passo con le dinamiche degli attacchi e comunque in chiave di efficienza ed ergonomia dei processi operativo. E si tratta sempre e comunque di soluzioni in chiave informatica, basate sulla combinazione multimediale di rilevazione e gestione dell’evento rapina, mirate in progressione: (1) alla deterrenza, (2) all’aspettativa calante del bottino, (3) al rischio crescente col trascorrere del tempo e (4) alla manifesta impotenza dei soggetti visibili per il malintenzionato. Un processo che, rispettando questo tipo di logica, può peraltro essere diverso da banca a banca ed evolvere nel tempo senza interventi invasivi, progredendo in base all’esperienza specifica ed ai benchmark di settore; ma a condizione che sia ingegnerizzato opportunamente per essere riconfigurato e nel tempo senza impegnativi interventi di riprogettazione.

Citel ha percorso a fianco delle banche più innovative tutta la storia evolutiva della cosiddetta guardia remota o virtuale in funzione antirapina, con progetti che si sono evoluti progressivamente sul piano dell’interoperabilità con le piattaforme locali coinvolte nella gestione del contante e dei processi di attenuazione del rischio e di gestione dell’evento rapina. La società peraltro è il fornitore di buona parte delle banche italiane di un certo peso e di Poste Italiane, con soluzioni storiche per la gestione centralizzata degli allarmi furto, un terreno in cui ha contribuito ad ottenere in definitiva l’azzeramento dei furti nei caveaux delle banche proprie clienti.

 

Citel spa è una società italiana e indipendente con oltre 20 anni di attività, sempre in chiave di informatizzazione della sicurezza fisica e di interoperabilità in architettura aperta. Oltre che partner tecnologico delle principali banche italiane, Citel è leader di mercato nel settore delle infrastrutture critiche e nelle soluzioni innovative e aperte per società di servizi di security. Grandi e medi utenti in ogni settore utilizzano Centrax-PSIM per centralizzare la gestione integrata della security combinando eventi/situazioni – videosorveglianza – accessi – tecnologici, oppure per la gestione di singoli edifici con soluzioni aperte multi-fornitore. L’informatizzazione dei processi che combinano processi, prodotti, sistemi con funzioni di interoperabilità governate da un sistema in classe PSIM (Physical Security Information Management) anticipato da Citel in sede ABI già nel 2009.
Citel SpA - www.citel.it - info@citel.it

 

#Citel #Nils Fazzini #ABI #Banche e Sicurezza #PSIM #Centrax