Tribunale di Milano: richiesti 2 milioni per sistemi sicurezza, basta istituti vigilanza

In coincidenza con la condanna all’ergastolo per Claudio Giardiello, l’uomo che il 9 aprile 2015 aveva ucciso tre persone all’interno del Tribunale di Milano, è stato approvato il piano di sicurezza ideato dal procuratore generale Roberto Alfonso: 1000 tra telecamere e videocitofoni, agenti delle forze dell’ordine al posto delle guardie giurate.

2496 visualizzazioni

errore