Strage Tribunale di Milano, condannata in appello la guardia giurata

Roberto Piazza è la guardia giurata in servizio all'ingresso del Tribunale di Milano il 9 aprile 2015, dal quale passò Claudio Giardiello armato di una pistola con cui uccise tre persone. Assolto in primo grado, è stato condannato in appello a tre anni per omicidio plurimo colposo.

Piazza non avrebbe fermato Giardiello nonostante dai monitor si intravedessero delle macchie scure nella borsa che l'uomo stava introducendo nel palazzo, dove poi uccise il coimputato Giorgio Erba, l'avvocato Lorenzo Claris Appiani e il magistrato Fernando Ciampi.

"Una sentenza inaccettabile" - ha commentato Luigi Gabriele, Presidente di FederSicurezza - "che ci lascia allibiti ma al tempo stesso purtroppo tutt’altro che sorpresi. Colpire l’anello terminale di una catena di possibili disfunzioni, certamente non riconducibili alla responsabilità attiva della guardia giurata incriminata, più che un atto di condanna o, absit iniuria verbis, di giustizia, sembra, a nostro parere, l’infelice espressione della ricerca di un momento assolutorio di ben altre responsabilità che, in questo modo, rimangono “coperte” nel peggiore dei modi."

Leggi il comunicato completo di Federsicurezza cliccando qui

 

#Tribunale di Milano #Roberto Piazza #Claudio Giardiello #Luigi Gabriele #Federsicurezza