US, diventa legge la messa al bando di Hikvision e Dahua

Secondo quanto riportato da IPVM (leggi), il presidente Trump ha firmato il 13 agosto la legge approvata all'inizio del mese da entrambi i rami del Congresso (leggi) che impedisce alle amministrazioni governative US di utilizzare prodotti per la videosorveglianza e le telecomunicazioni di alcuni produttori cinesi, fra i quali Hikvision e Dahua.
Il provvedimento, assunto per motivi di sicurezza nazionale, impone la rimozione degli impianti installati entro 12 mesi, con termine 13 agosto 2019.

Hikvision, dopo aver tentato inutilmente di fermare il provvedimento con un'azione di lobbying costata $ 140.000, ha ammesso che gli effetti della legge verranno risentiti entro uno-due anni. La quotazione della società controllata dal governo cinese avrebbe perso $ 5 miliardi in due giorni (leggi).

Dahua cerca di evitare il blocco sottolineando di essere una società privata (leggi).

Per adempiere alle disposizioni, sarà relativamente facile per gli enti pubblici interessati individuare i prodotti marchiati da rimuovere, ma dovranno ricorrere alle directory specifiche dei produttori coinvolti per quelli distribuiti attraverso il mercato OEM.

IPVM sostiene che la decisione del governo americano provocherà pesanti effetti anche sul mercato privato interno, mentre "l'impatto al di fuori degli US potrebbe diventare significativo nel momento in cui molti paesi e organizzazioni interpretassero questo fatto come un segnale negativo sulla sicurezza e l'attendibilità di questi prodotti."

#IPVM #US House Bill HR 5515 #Congresso US #Hikvision #Dahua