Nuovo “goal” per CAME: realizzato il sistema di controllo accessi di quattro stadi in Russia

Treviso, 16 ottobre 2018 - Dopo l’esperienza di Expo Milano 2015 e Astana EXPO-2017, CAME si è aggiudicata un’altra importante commessa internazionale, portando il know-how e la tecnologia made in Italy in Russia. Il Gruppo italiano, leader nella fornitura di soluzioni tecnologiche integrate per l’automazione di ambienti residenziali, pubblici e urbani ha realizzato il sistema di controllo accessi per gestire l’ingresso pedonale dei tre nuovi stadi di Samara, Saransk e Rostov-On-Don e dello stadio completamente ricostruito di Ekaterinburg.

Le soluzioni realizzate da CAME, inaugurate a giugno 2018, consentono di gestire complessivamente l’accesso di oltre 160.000 tifosi ai quattro impianti sportivi russi, unendo tecnologia innovativa e alta qualità dei materiali - in grado di resistere alle gelide temperature invernali - a una grande attenzione per il design. I sistemi di controllo accessi CAME sono stati pensati per integrarsi armonicamente con lo stile dei quattro stadi progettati da studi di fama internazionale, che si contraddistinguono per un’architettura moderna e futuristica e un legame iconico con il territorio circostante.

Il progetto prevede un sistema di controllo accessi perimetrale esterno che regola l’ingresso di tutti i tifosi allo stadio e un controllo accessi interno per gli spettatori delle tribune e delle zone VIP.

 

Leggi il comunicato completo cliccando qui sotto:

Download pdf
#CAME #XVia #controllo accessi