Certificazione installatori, IMQ presenta lo schema IMQ AIR VIDEO

Con decorrenza 1° luglio 2018 si affianca allo schema IMQ AIR, in vigore dal 2017, il nuovo schema IMQ AIR VIDEO per la qualificazione delle figure professionali di Responsabile Tecnico (Progettista) e Esperto Tecnico (Installatore) per sistemi di Allarme Intrusione-Rapina e Videosorveglianza.

Rimane in vigore lo schema IMQ AIR per Responsabili Tecnici (Progettisti) e Esperti Tecnici (Installatori) relativo ai soli impianti di allarme intrusione e rapina, per il quale l'esame riguarderà la conoscenza della Norma CEI 79.3:2012 e, per la parte legale, le responsabilità del fornitore e la tutela dei dati personali (GDPR). I Responsabili Tecnici (Progettisti) affronteranno anche un'esercitazione pratica su un progetto di impianto antintrusione. Tra i requisiti richiesti per l'ammissione all'esame c'è la frequentazione di un corso, qualificato da IMQ, di almeno 12 ore sulle materie d'esame.

Il nuovo schema IMQ AIR VIDEO si estende alle competenze dei Responsabili Tecnici (Progettisti) e degli Esperti Tecnici (Installatori) di impianti di videosorveglianza, diventati parte integrante dei sistemi di allarme intrusione e rapina. Oltre ai test previsti dallo schema IMQ AIR, l'esame per la certificazione IMQ AIR VIDEO riguarderà anche la conoscenza dei sistemi di videosorveglianza e delle reti IP, mentre i Responsabili Tecnici (Progettisti) affronteranno anche un'esercitazione pratica su un progetto di impianto di videosorveglianza. Tra i requisiti richiesti per l'ammissione all'esame c'è la frequentazione di un corso, qualificato da IMQ, di almeno 20 ore sulle materie d'esame.

I Progettisti e Installatori in possesso della certificazione IMQ AIR rilasciata entro il 30 giugno 2018 potranno sostenere un esame integrativo per ottenere la certificazione IMQ AIR VIDEO.

IMQ prevede un percorso specifico per la certificazione delle persone, secondo i suddetti schemi, che lavorano presso le imprese installatrici già in possesso della certificazione IMQ.

Francesco Sperandini, Direttore della B.U. Machinery, In-Service Inspections & Certification of Persons di IMQ, ha dichiarato: "Con lo schema IMQ AIR VIDEO vogliamo rispondere ad una specifica domanda del mercato: qualificare le competenze degli esperti in impianti di videosorveglianza e, al tempo stesso, predisporre gli operatori del settore al recepimento degli Standard Europei in materia di Qualifica e Certificazione delle imprese che erogano servizi di progettazione, installazione e manutenzione di impianti antintrusione e rapina, videosorveglianza e antincendio. Il tutto in un quadro di tutela dell’utilizzatore finale, in linea con i principi stabiliti dall’UE."

Roberto Dalla Torre, coordinatore dei corsi di securindex formazione propedeutici alle certificazioni IMQ AIR, ha sottolineato: "Abbiamo adeguato i programmi dei nostri corsi di formazione recependo il nuovo schema introdotto da IMQ. I corsi saranno articolati in due moduli, rispettivamente di 8 ore (reti IP e videosorveglianza) e 12 ore (Norma CEI 79.3:2012 e parte legale) per consentire agli interessati di accedere a propria scelta sia all'esame per la certificazione IMQ AIR che per quella IMQ AIR VIDEO. Nei prossimi giorni pubblicheremo il calendario dei corsi in edizione open organizzati da securindex formazione da settembre a dicembre a Milano, con la possibilità di organizzare edizioni dedicate in tutta Italia."

 

#IMQ AIR #IMQ AIR VIDEO #Francesco Sperandini #securindex formazione #Roberto Dalla Torre #Norma CEI 79.3:2012 #GDPR