La Fondazione Hruby per la protezione di due importanti mostre a Roma

Un periodo all’insegna delle grandi mostre per la Fondazione Enzo Hruby, che sta sostenendo la protezione delle opere esposte in due rassegne importanti in corso in questi mesi a Roma: Canaletto 1697-1768, ospitata al Museo di Roma a Palazzo Braschi, e I Papi dei Concili dell’era moderna. Arte, Storia, Religiosità e Cultura, ai Musei Capitolini.

Canaletto 1697-1768 è organizzata dall’Associazione Culturale MetaMorfosi e presenta il più grande nucleo di opere di Canaletto mai esposto in Italia, 68 tra dipinti, disegni e documenti, inclusi alcuni celebri capolavori.
Le opere in mostra provengono da alcuni tra i più importanti musei del mondo, tra cui il Metropolitan Museum of Art di New York, il Museo Pushkin di Mosca e la National Gallery di Londra. Tra i musei italiani prestatori, il Castello Sforzesco di Milano e la Galleria Borghese di Roma.
Oltre ai dipinti, alcuni dei quali esposti per la prima volta in Italia, si possono ammirare i disegni, che permettono di illustrare la genesi delle creazioni dell’artista, svelando il lavoro “dietro le quinte”, la sua capacità di catturare la realtà e di trasformarla con la fantasia.
In occasione di questa importante mostra, la Fondazione Hruby sostiene insieme alla società Metrovox – azienda Amica della Fondazione - la protezione specifica di alcuni dei capolavori esposti, proseguendo la collaborazione con l'Associazione Culturale MetaMorfosi.

La mostra I Papi dei Concili dell’era moderna. Arte, Storia, Religiosità e Cultura nasce invece in occasione della canonizzazione di Papa Paolo VI, annunciata da Papa Francesco, ed è organizzata dal Centro Europeo per il Turismo e la Cultura, con il quale la Fondazione Hruby ha già avuto modo di collaborare proficuamente in occasione di altre importanti mostre a Roma. Questa mostra, che nasce e si sviluppa nell’ambito di una collaborazione pluriennale tra i Musei Capitolini e il Centro Europeo, rappresenta un’occasione unica per romani e turisti per rivivere la personalità e la storia di questi grandi pontefici attraverso un percorso espositivo che si snoda tra arte, fede e spiritualità, mettendo in evidenza la bellezza di dipinti, sculture, argenti e tessuti liturgici rari e preziosi provenienti dalla Città del Vaticano e da collezioni pubbliche e private.

“E’ per noi motivo di soddisfazione - dichiara Carlo Hruby, Vice Presidente della Fondazione Enzo Hruby - sostenere la protezione di queste due importanti mostre, con le quali proseguiamo il rapporto di collaborazione con l’Associazione Culturale MetaMorfosi, il Centro Europeo per il Turismo e la Cultura e la società Metrovox.
L’augurio è che il nostro impegno a favore dei beni museali possa contribuire a sensibilizzare le istituzioni e gli operatori dei beni culturali sulla necessità di dotare i musei e le pinacoteche capillarmente diffusi sul territorio italiano di sistemi di sicurezza in grado di proteggere adeguatamente e in maniera costante le opere esposte. Oggi sono disponibili tecnologie molto avanzate, semplici da utilizzare e con costi contenuti, e non è più accettabile che si verifichino episodi di furti clamorosi come quelli avvenuti recentemente in Emilia Romagna”
.

Fondazione Enzo Hruby
Via Triboniano, 25 - 20156 Milano
tel. + 39.02.38036603 - cell. +39.348.7809962
lazzeri@fondazionehruby.org - www.fondazionehruby.org

 

#Fondazione Enzo Hruby #Carlo Hruby #Metrovox #Associazione Culturale MetaMorfosi #Centro Europeo per il Turismo e la Cultura #Museo di Roma #Musei Capitolini #Canaletto