Come utilizzare gli sgravi fiscali 2017 per adempiere al GDPR 679/2016

Il 25 maggio 2018 entrerà in vigore il Regolamento Europeo sulla tutela dei dati personali (GDPR 679/2016) e sarà direttamente applicabile in tutti i Paesi dell’Unione Europea, trattandosi di un regolamento e non di una direttiva che, per entrare in vigore, deve venire recepita dagli ordinamenti nazionali.

Questo significa che, tra pochi mesi, i titolari del trattamento dei dati personali di terzi che non avranno adempiuto alle disposizioni del GDPR previste per l’attività svolta - dall’attivazione della figura del DPO all’impiego di “sistemi adeguati” passando per l’analisi dei rischi – potrebbero subire sanzioni estremamente onerose, se i dati in loro custodia venissero sottratti, persi, manomessi o se solo fossero trattati e gestiti in maniera difforme e non compliant rispetto alla nuova disciplina.

Di quali sistemi si tratta? Dai firewall agli armadi ignifughi, passando per i sistemi di videosorveglianza e di controllo accessi con tutta la componentistica correlata, senza tralasciare i sistemi di gestione, il cloud e quant’altro venga utilizzato per raccogliere, trasferire, elaborare, conservare, riprodurre i dati personali di terzi da parte di coloro che devono svolgere questi trattamenti a seguito di una relazione instaurata con i proprietari dei dati stessi.

 

Scarica il programma del seminario con la richiesta di partecipazione cliccando qui sotto:

Download pdf
#essecome #Regolamento Europeo #GDPR 679/2017 #Maria Cupolo #Paolo Casagrande

errore