Digitalizzazione e GDPR: cosa cambia nel security management in banca - 1

La trasformazione digitale riduce gli sportelli bancari ed apre il mercato finanziario ad altri competitori, portando nuovi rischi per la sicurezza delle banche e dei clienti. Come stanno reagendo le organizzazioni aziendali? E quali sono gli effetti del GDPR a sei mesi dall'entrata in vigore? Pietro Blengino ne parla con essecome.

Come valuta gli effetti della digitalizzazione sul sistema bancario e sul futuro delle premises?
I piani industriali di riduzione degli sportelli bancari sono sotto gli occhi di tutti, così come la competizione per l’offerta di servizi online più ampi possibili. A tutto questo si aggiunga che la competizione ormai non è più soltanto tra banche. Anche il settore delle BigTech si sta affacciando in modo molto aggressivo. Pay Pal è già una banca a tutti gli effetti. Facebook ha ricevuto il via libera dall’Irlanda per operare nei pagamenti e money transfer. Amazon sta studiano con JPMorganChase & Co. e Capital One, un conto corrente bancario destinato ai propri clienti. Di fronte a questo scenario in rapida evoluzione, è chiaro che la filiale bancaria sarà prevalentemente il luogo in cui ci si recherà per i servizi di consulenza. Di conseguenza, il ruolo del security manager bancario sarà quello di proteggere non tanto il denaro quanto, piuttosto, le persone e i dati...

Clicca qui per leggere l'intervista pubblicata in essecome online 8/2018

 

#essecome #Pietro Blengino #GDPR #sicurezza bancaria